domenica 3 giugno 2012

31st may





Thank you, thank you very much
 for growing my unripe hopes, 
for inexperienced thoughts 
for giving me refuge when I severely weakened days, 
for supporting me in ideas and mistakes, 
for accepting tears and love without judging my faults.

Thanks for allowing me to go away, now that I have. 
Forver yours, forever mine.

6 commenti:

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Quella è la porta che si chiude o la porta che si aprirà?

Farnetico ha detto...

quella che si chiude...sob.

Queen B ♛ ha detto...

nuuuu :*

Farnetico ha detto...

Ebbene si, nuova pagina, nuovo studio, ma rimarrà sempre la mia prima creatura, da cui è nato tutto.

Anonimo ha detto...

Davanti ad una nuova pagina e a nuove possibilità con uno sguardo leggero ed attento, pronto a cogliere particolari impercettibili. così ti immagino in questa fase di prosecuzione ed inizio, malinconia e colore. Lo stupore che attiva parti dimenticate di ciò che si è.
chiara

Farnetico ha detto...

Proprio cosi, Chiara. In questo momento sono molto sensibile al nuovo che incontro come al passato che non trovo più nei dettagli del quotidiano. Un contrasto che, come è normale, è frequente in questi giorni.
Come stai tu? come state lì?
Auguri di cuore.
Un abbraccio,
Fabrizio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...